Your site
October 21, 2014, 6:19 pm

Diario dalla Catena: Rivoltare la frittata

Morgana ha Paura?…. Si!

Di diventare a sua volta una persecutrice….!!!!!

Così l’oppressore diventa la vittima……..e molti faranno quadrato attorno a Lui……

"Povero Bennet……ci sarà sen’altro dietro un potere forte…ecc…"

AVETE RAGIONE LA FORZA DELLA VERITA’……

"E’ IMPORTANTE CHE VOI CERCHIATE DISPERATAMENTE LA VERITA’ E NE DIVENTIATE TESTIMONI CORAGGIOSI.
NON DOVETE SCENDERE A PATTI CON LA MENZOGNA, LA FALSITA’ O I COMPROMESSI! OPPONETEVI ALLE PERSONE CHE VOGLIONO CATTURARE LA VOSTRA INTELLIGENZA O INGANNARE IL VOSTRO CUORE CON PROMESSE O PROPOSTE CHE VI RENDANO SCHIAVI…….."
(Un caro Amico)

A domani.


Diario dalla Catena: Rivoltare la frittata

30 Comments

  1. Morgana scrive:

    Sono collegata….
    A vostra disposizione per qualsiasi chiarimento…

  2. l'elite scrive:

    Hola Morgana!
    Ancora viva?
    Finora hai raccontato la vita tra gli scaffali, ma negli uffici com’è. Insomma i vostri “colletti bianchi” come la pensano? Sono curioso di ciò. Perchè se il lavoro all’interno dell’ipermercato è davvero come lo racconti ci deve essere una sorta di scollamento tra la vostra situazione e quello percepito negli uffici.
    Non credo che tutti i colletti bianchi siano gli orchi che hai descritto. O no?
    Avete provato a coinvolgere anche loro?

  3. Morgana scrive:

    Ciao Emanuele
    Non sono offesa…per quello che hai scritto…..la mia speranza è che non condividi la seconda regola Bennet……”Nei giorni scorsi ho avuto seri problemi a collegarmi…..ma io sono testarda…..”
    Si! confermo che la repressione è una direttiva che arriva da molto in alto……
    Non esiste la possibilità di dialogo….ho provato e riprovato a chiedere il perchè di tanto “sadismo”….ma il risultato è stato che IO sono una che “risponde al superiore”….Molti di noi si sono rassegnati….e….chi si è rivolto al sindacato è il più massacrato….
    Io prima di arrivare a chiedere spazio su questo blog…. ho bussato ad alcune “porte”…ma mi sono resa conto che non è solo “la povera inferiore cassiera” ad avere una situazione così desolante…anche altre categorie di lavoratori soffrono di “repressione”….
    Nei Bennet…è vietato parlare tra di noi….perchè il “germe” della dissidenza e della rivolta…non cresca e germogli…..Ma l’occhio vigile del mio “Superiore”…non può controllare
    “il pensiero “….
    Nella storia ci hanno provato in molti…ma con “scarsi risultati”…….

    Ora sono più che convinta che non verrò spedita a Dalmine…ma in Siberia….

    Se questo dovesse servire a qualcosa…non mi opporrei….

    Che qualcuno ci aiuti seriamente….!!!!!
    Grazie.

  4. "UFFICIOso" scrive:

    Negli uffici è uguale…..
    meno evidente ma mooooolto più subdola!
    e purtroppo ci sono cose che sono capitate che vanno oltre, molto oltre le situazioni descritte fin’ora dall’immensa Morgana…
    ciao.

  5. Morgana scrive:

    Amore mi mancavi….

  6. Morgana scrive:

    Ma perchè non chiedi che cosa penso del mio “principale”….credo che ti possa interessare di più?
    Bacio

  7. Morgana scrive:

    Grazie dell’immensa …..

    Se vuoi sei libera/o di rispondere al nostro comune amico….
    Sai è molto interessato a noi….

    Ci vuole aiutare…..

    Organizza viaggi di sola andata per la Siberia……tutto a sue spese….
    Bacio

  8. Morgana scrive:

    L’elite

    Un nome una garanzia….
    devo lasciarti…ho altro da fare….
    Donna moltooooo impegnata….
    Bacio….

  9. Luca scrive:

    > Si! confermo che la repressione è una direttiva che arriva da molto in alto

    Repressione? Usi vocaboli per riempirti la bocca, o sei seria? Conosci la “gravità” di quella parola?

    > Nei Bennet…è vietato parlare tra di noi….perchè il “germe” della dissidenza e della rivolta…non cresca e germogli…

    No, impossibile. Secondo me stai cercando di screditare l’azienda oltremodo. Okkio alle querele se ti beccano! E se insisti (e se ne accorgono), prima o poi lo faranno…

  10. Luca, esprimere un’opinione non è reato Morgana fa questo. OKKIO non lo scrivi a nessuno.
    Non mi piacciono ste invocazioni di censure, fai da bravino e vai con la tua station a fare la spesa…al bennet, ricordati di portarti il para occhi.

  11. l'elite scrive:

    non credo di essere mai stato offensivo, anzi.
    Chiederei cortesemente che altri scriventi lo siano con me.
    Morgana, se leggi tutti i miei post non penso di averti mai augurato di finire in Siberia. Forse ti confondi con qualcun altro. Di elite non esiste solo quella pecuniaria a cui sicuramente pensi.
    Quando chiedo come è la “vita” negli uffici della tua azienda è solo perchè sono interessato a comprendere come può andare avanti la situazione che racconti, da un così lungo tempo.

  12. Luca scrive:

    > Luca, esprimere un’opinione non è reato

    Diffamare si. La parola “Repressione” è molto grave. Non sono un legale, ma non credo di essere in torto.

  13. Fatti sta lettura
    Repressione
    Definizione s. f.
    1 il reprimere, il venire represso, spec. in senso sociale e politico: la repressione di una rivolta; repressione poliziesca, militare; politica di repressione
    2 (psicoan.) processo consapevole attraverso il quale il soggetto esclude dal proprio campo di coscienza un contenuto psichico (idea, sentimento, giudizio) vissuto come sgradevole, censurabile o imbarazzante

    censurare v. tr.
    1 sottoporre a censura, a controllo: censurare la corrispondenza
    2 (fig.) biasimare, criticare, riprovare: censurare un’iniziativa.

    Tu Luca sei il secondo caso e come la repressione vieni vissuto in maniera come sgradevole

  14. "UFFICIOso" scrive:

    Repressione è un volcabolo sicuramente “forte”, forse, nel senso più stretto del termine non quello giusto; ma sicuramente è il termine che più si avvicina a descrivere quanto succede.
    E’ diffamatorio?? si, se non ci fossero così tante testimonianze che rafforzano questo vocabolo…
    Purtroppo è la triste verità!
    @Luca forse non hai capito, lo strumento di “Censura” del Bennet non è la querela, ma è la repressione….

  15. Luca scrive:

    Boh. Repressione mi sembra un vocabolo di 100 anni fa. Non può essere possibile oggi, nella nostra realtà. Poi, contenti voi…

  16. "UFFICIOso" scrive:

    E’ proprio qui il problema. E’ un vocabolo di 100 anni fa (in italia….) ma nel paese viene ancora praticato con successo..

  17. "UFFICIOso" scrive:

    volevo dire nel paese della GRANDE B rossa…

  18. Morgana scrive:

    Luca

    Repressione è un termine usato da Emanuele…e io lo solo ripreso…..
    Bacio…

  19. Morgana scrive:

    Certo che se uso Io questo termine vengo querelata…se lo usano altri…no…strano…vero!

  20. Emanuele scrive:

    …Sono un privilegiato :-)
    che ci vuoi fare, Luca mi vuole bene…

  21. Morgana scrive:

    Emanuele
    Mi auguro che vorrai in futuro dialogare con me…..
    Potremmo condividere molto…anche una futura querela…

    Ciao

  22. Morgana scrive:

    Caro l’elite…
    scusa….
    Non è da me ….abbi pazienza….!!!!

  23. Emanuele scrive:

    Cara Morgana,
    adoro il dialogo….E anche le querele!!! :-)
    Ciao e a presto

  24. Laura scrive:

    In settimana ho inviato il mio CV tramite il sito della Bennet..avevo sentito qualche vaga “voce” sul trattamento dei dipendenti, ma mai mi sarei aspettata che ci fosse una realtà del genere, quella che ho letto in questo blog/diario (stavo cercando un sito che parlasse del clima lavorativo dei dipendenti della Bennet e ringrazio il Signore di avervi trovato). Lunedì avrei un colloquio, ma io mi conosco, sono una persona molto sensibile, docile e “buona” (scusate, concedetemi il termine!), ne uscirei DISTRUTTA da un’esperienza simile. Io telefonerò alla Bennet inventandomi una scusa, che so, che ho trovato un altro lavoro… Non so che dire…Morgana mi stai salvando! Il mobbing è una piaga orrenda, io ho solo 24 anni e sono disoccupata e probabilmente capisco molto poco della vita, ma mi è bastata la sofferenza che ho già provato (svariati anni di bullismo psicologico a scuola, problemi in famiglia, ecc..), e che non sopporterei ancora pure in un posto di lavoro. Mi dispiace tantissimo per la situazione tua e delle altre testimoni. Mi sento una stupida, e penso anche ai miei genitori che non vedono l’ora che io trovi un lavoro e mi faccia una vita mia, ma se deve essere una vita di lacrime piuttosto preferisco deluderli.. Posso solo dirti grazie, l’informazione è un’arma, a suo modo, ti auguro ogni bene e spero che le cose cambino

  25. Morgana scrive:

    24 Laura,

    Mi spiace di non aver risposto prima…

    Sono lieta che Tu abbia letto…:)…ti ho risparmiato un’esperienza orrenda.

  26. Anonimo scrive:

    :)

  27. pianeta scrive:

    ciao Laura sei ancora giovane e la tua età ti aiuterà sicuramente ad entrare senza problemi nel mondo del lavoro. guardati in giro spedisci curriculum non ti scoraggiare mai nel cercare di migliorarti e se ti vedrai all’inizio chiudere le porte in faccia non devi buttarti giù, non desistere, voleva dire che quel direttore non ti meritava affatto perchè tu sai in prima persona di essere una persona valida, importante e soprattutto con tanta voglia di lavorare.:x:x

  28. JONNY scrive:

    ho lavorato 8 anni al bennet.. nel peggior bennet di tutti..quello di genola..e vi assicuro.. che son tutte cavolate.. si..se non fai il tuo lavoro vieni trattato male..

    in 8 anni ho sempre riconusciuto chi andava a lavoro per lavorare e chi per fare altro.. ecco quelli della prima fascia mai e poi mai si son presi il culo…

    MAI.

    io ero nella seconda fascia.. e giustamente venivo trattato di merda.

  29. e poi dicono che quando te ne vai dal bennet vai a stare meglio!!!!forse solo lavorativamente parlando perchè a CIRIè si è rivista circolare la MATTU ANTONELLA,ex dipendente trasferitasi in sicilia con il suo ragazzino,e credetemi,se la vedono i cacciatori di orsi le sparano!!!gia non è mai stata bella ma ora è diventata ancora piu inguardabile!!!!una vera scrofa direi

Leave a Reply