Warning: Creating default object from empty value in /home/vivereacomoinfo/vivereacomo.info/wpmu-settings.php on line 45

Warning: session_start(): Cannot send session cookie - headers already sent by (output started at /home/vivereacomoinfo/vivereacomo.info/wpmu-settings.php:45) in /home/vivereacomoinfo/vivereacomo.info/wp-content/plugins/si-captcha-for-wordpress/si-captcha.php on line 763

Warning: session_start(): Cannot send session cache limiter - headers already sent (output started at /home/vivereacomoinfo/vivereacomo.info/wpmu-settings.php:45) in /home/vivereacomoinfo/vivereacomo.info/wp-content/plugins/si-captcha-for-wordpress/si-captcha.php on line 763
Como città sempre più Fascista… : Vivere a Como
Your site
November 20, 2017, 9:28 am

Como città sempre più Fascista…

Io mi domando dove stiamo andando… visto che Como sta diventando, se già non lo è la capitale fascista d’Italia, dopo Happenig Fascisti, dopo non aver celebrato il giorno della memoria, dopo le scritte terroristiche (spacciate poi come burle) ora Forza Nuova organizza Venerdì sera 30.03 un corteo a Como … come recita il comunicato "contro l’immigrazione selvaggia!".. avete capito bene i fascisti a como ancora una volta… non una marcia anti-fascista.. ancora una volta la città ospita un evento neo-fascita…..

La marcia fascista si annuncia con un comunicato che fa accaponare la pelle, basterebbe per altro vedere il logo.. : " Ritrovo in piazza San Rocco alle ore 20,30.Partenza del corteo e percorrendo via Milano ci fermeremo davanti alla chiesa di San Bartolomeo per il comizio del nostro Segretario Nazionale.ore 22,00 termine.Richiedo la massima partecipazione dei camerati lariani per questo incontro con Roberto Fiore oltre che per far sentire a tutta la popolazione lariana che Forza Nuova è e vuol rimanere presente sul territorio al fianco,in difesa ed a tutela dei cittadini Italiani!"

Ora a parte che i Camerati Lariani… e già mi domando come la questura abbia dato i permessi, e poi Fiore.. come riportato da WikiPedia un vero fascista… che in altri paesi civili sarebbe dietro le sbarre…

Roberto Fiore (Roma, 15 aprile 1959) è il segretario nazionale del movimento politico Forza Nuova, che ha fondato insieme a Massimo Morsello.

Nel 1977 è leader del gruppo di estrema destra Lotta Studentesca attivo nel settore giovanile e scolastico di Roma.

Seguace di Julius Evola, è stato tra i fondatori del movimento politico Terza Posizione, poi sciolto perché accusato di essere di ispirazione neofascista.

Sospettato di implicazione nella strage alla Stazione di Bologna e nel terrorismo di estrema destra degli anni settanta, fuggì in Inghilterra, dove con Massimo Morsello a Londra creò in breve tempo una holding comprendente case discografiche, agenzie di collocamento e di viaggio, strutture ricettive, locali pubblici ed alberghi. Tra queste un’organizzazione di nome Easy London prevede l’inserimento di giovani italiani nella realtà inglese; di questa associazione fanno parte sezioni dedicate al trova lavoro in Inghilterra e Irlanda e catene di negozi di vestiti made in Italy. Questa organizzazione nell’estate 2005 è stata indagata per aver maltrattato, violentato e incatenato dei ragazzi italiani in un proprio campus, gestito da Fiore e da alcuni deputati di Alleanza Nazionale. Latitante, Fiore venne arrestato a Londra il 12 settembre 1982 (il giorno prima era stato arrestato Morsello insieme ad Elio Giallombardo, Amedeo De Francisci e Marinella Rita), in seguito al mandato di cattura internazionale emesso dai magistrati italiani, ma poi rilasciato in quanto la magistratura britannica ne volle negare l’estradizione per reati di natura politica.

In un documento ufficiale Fiore è stato successivamente indicato quale agente dell’MI6, una branca dell’Intelligence Service britannico, fin dai primi anni ottanta, infiltrato nel movimento della destra radicale nazionalista inglese, in relazione al National Front di Nick Griffin.

Fiore rientrò infine in Italia in seguito alla prescrizione della pena, pronunciata dalla Corte di Appello nel marzo del 1998.

Alle elezioni europee del 2004 è stato candidato con Alternativa Sociale, il cartello elettorale del quale Forza Nuova è entrato a far parte insieme al Fronte Sociale Nazionale e ad Azione Sociale, movimento costituito da Alessandra Mussolini.

Alle elezioni politiche del 2006, quando Alternativa Sociale appoggia la coalizione di centrodestra, la Casa delle Libertà, Fiore non si candida, perché considerato dal suo schieramento un candidato "impresentabile", insieme ad Adriano Tilgher.

Trovo veramente vergognoso che a Roberto Fiore una figura impresentabile,sia data l’opportunità di tenere un comizio in questa città, che vengano autorizzati questi raduni fascisti, razzisti e xenofobi …… per altro senza che nessuno della cosidetta "Società Civile" muova un dito o si opponga…


Como città sempre più Fascista…

24 Comments

  1. breva scrive:

    Sono quattro deficenti, nel senso che non ci arrivano a capire che l’odio e l’intolleranza generano odio e intolleranza.
    Rientrerà nel contesto Ticosa, sperano di liberare via Milano alta dai cittadini extracomunitari.

    Che città del cazzo, meriterebbe di restare vuota coperta dalle tranquille acque del lago, invece sopravvive nel peggior modo, avanti così, facciamo vedere ai nostri ragazzi quanto siamo cattivi, intolleranti, prepotenti, arroganti.

    Bernasconi, a lei piacciono? o son quattro deficenti?

  2. triio scrive:

    Roberto Fiore dove a Como? Quando? Il giorno venerdì 30 marzo…

    L’incazzamento delle destre è comprensibile su alcuni temi come: eccesso di extracomunitari islamici che pretendono moschee e che le donne portino il burka! Ma Roberto Fiore come ideologo un po’ meno poichè, in questo, il neofascismo di cui, lui, si è fatto paladino, ancora nel nuovo millennio, non c’entra un fico secco con il problema, l’immigrazione è una risorsa se contenuta e ben regolamentata(modello svizzero). Purtroppo pare che non sia così! Con ciò si comprende l’incazzatura collettiva delle destre ma, fondare un movimento esclusivo su questo tema mi sembra una cosa vuota e priva di idee alternative se non la violenza politica come risposta.
    É una questione politica che andrebbe discussa in modo serio. Ma forse l’Italia non è terreno fertile per coltivare proposte serie, pur essendoci attualmente al governo la cosiddetta “serietà”.

    Stando a informative riservate il soggetto è tanto atteso al patibolo, era ed è tuttora, nel mirino di alcuni nuclei operativi delle BR.

    Okkio non andate al comizio !!!!! terra il comizio davanti ad una chiesa???

  3. Bandita scrive:

    Forza Nuova (FN) non è certamente l’unica espressione del riemergere di inquietanti fenomeni xenofobi, neofascisti e razzisti. Certamente però è una delle strutture di estrema destra più organizzate e radicate sul territorio. Non pensiamo che ci sia bisogno di ribadire che il ruolo di questi italici militanti, palestrati, “lindi e pinti” è solo quello di recitare il ruolo di cane da guardia del sistema ogni volta che le tensioni sociali mettono in discussione gli interessi dei potenti.
    E’ invece opportuno ricordare che Forza Nuova è solo il volto più dichiaratamente fascista di una parte di società, moralista, frustrata ed intollerante che, nascosta dietro la facciata serena di una famiglia borghese, nasconde l’ipocrisia e l’egoismo che la caratterizza. I valori che questi cadaveri ambulanti rappresentano sono quelli legati all’intransigenza cattolica: famiglia, lotta contro l’aborto, proibizionismo. Forza Nuova si fa dunque portavoce di un ampio schieramento di sigle ed organizzazioni, spesso cattoliche, che non hanno interesse ad esternare chiaramente le loro posizioni, ma che, nonostante tutto, condividono alcune delle “battaglie” portate avanti dai neofascisti di FN. Basti pensare ai legami che esistono fra alcuni settori di AN e FN oppure ai contatti che ci sono fra i forzanuovisti e i seguaci di Militia Christi. E’ indicativo anche il fatto che Forza Nuova, oltre ad essere finanziata dal suo capo ed ideologo, Roberto Fiore (ex stragista nero, collaboratore dei servizi segreti inglesi e ora ricco faccendiere fondatore di Easy London), riceve elogi e soldi da molti imprenditori italiani che pur dichiarandosi moderati condividono molti dei percorsi intrapresi da questo manipolo di neofascisti (come per esempio la famiglia Molinari dell’omonima Sambuca). vi invito a leggere il loro programma e a capire cosa porta molti antifascisti(purtropppo solo loro)a scontrarsi quotidianamentecon loro, che tentano di imporci disciplina, moralità, schemi gerarchici e contribuiscono indubbiamente all’alienazione totale delle giovani generazioni.

  4. triio scrive:

    La linea politica attuata da questo movimento xenofobo non mi appare assolutamente rientrante nei principi, nè cattolici nè laici o comunque di un Paese civile.
    Il fatto che terrà un comizio dando spalle ad una chiesa mi ha davvero stupito e pure schifato! Già non sono un credente, quando sento ’ste cose poi… Chissà cosa ne penserà il neo Vescovo? Sarebbe da domandarglielo!

  5. Ma segue la linea del predessore,che aveva concesso piazza duomo a Borghezio…

  6. Anonimo scrive:

    e gliela fanno pure fare di sera questa manifestazione,così poi tutti ubriachi faranno la caccia all’immigrato.
    fuori i fascisti dalle città

  7. Bobby jean scrive:

    C’è chi si agita per l’invito ai camerati, c’è chi si agita per l’inivito ai compagni

  8. Marcos scrive:

    @ sir.. il predecessore aveva anche concesso il duomo per la messa in memoria del duce.. hanno già tutti dimenticato?

  9. @Marcos non me lo ricordavo, penso di aver rimosso.. questo triste fatto… comunque il 30/3 un bel comizio Fascista, alla faccia della costituzione…

  10. Bandita scrive:

    bisogna che le istituzioni facciano delle serie pressioni al prefetto affinchè non autorizzi l’adunata di questa gente che sicuramente sfrutterà il 30 per dare sfogo ad un pò di violenza repressa e dar vita alle proprie sfrustrazioni.
    temo che qualche immigrato o qualche ragazzino vestito alternativo ci rimetta la pelle!

  11. breva scrive:

    Pensa se dalle finestre della via sventolassero le bandiere rappresentative dei paesi d’origine dei residenti insieme a quella italiana, e loro sotto piccini piccini con la testa rasata a fare la marcetta…

  12. Marcos scrive:

    era il 29-4-1999 quando il vescovo di como, Maggiolini, tenne la messa in onore del duce, quella che ogni anno viene celebrata a mezzegra e richiama un sacco di nostalgici e neofascisti

    dal corrieredicomo SCONTRI TRA AUTONOMI ED ESTREMA DESTRA PER LA MESSA IN ONORE DEL DUCE. UN FERITO

    Per un giorno Como ripiomba nel ’68. Pretesto, la messa in suffragio di Benito Mussolini, celebrata ieri nel Duomo di Como. Estrema sinistra da una parte, estrema destra dall’altra. In mezzo 130 agenti delle forze dell’ordine. Risultato, un ferito, molti contusi e il Duomo imbrattato da uova marce.

    Alle 17, un’ora e mezza prima della funzione religiosa, in piazza del Duomo stazionano una quarantina di poliziotti, pochi minuti dopo arrivano i ragazzi del Kollettivo Emergenza Psichedelica, gli autonomi lariani che hanno organizzato il presidio antifascista in piazza. I giovani di Rifondazione comunista arrivano con le bandiere, ma prendono le distanze dagli “squatter”. «Sono quattro esagitati senza idee» dice uno di loro.

    Uno dei leader del Kep gli dà subito ragione, aggredendo un cameraman di Espansione Tv, procurandogli danni alla telecamera. La polizia blocca l’aggressore e lo rimanda nei ranghi, schierandosi in assetto di guerra. Il segretario provinciale dei Ds Antonio Urti tenta una mediazione. Poco dopo giunge una delegazione di “sovversivi” di estrema sinistra dall’Emilia. I loro zaini gonfi insospettiscono le forze dell’ordine.

    Ore 17.50. Applausi sarcastici dei manifestanti all’indirizzo di un prete che fa il suo ingresso nella cattedrale. Il sacerdote risponde ai giovani mostrando le dita a corna. Poco dopo, protetti da un cordone di carabinieri, arrivano gli esponenti del movimento Fiamma Tricolore, i reduci della Repubblica sociale di Salò e il movimento “Fascismo e libertà”.

    Sono un centinaio, vestiti di nero. Urlano slogan inneggianti al duce, si esibiscono nel classico saluto romano all’indirizzo del presidio comunista, e mostrano una bandiera del fascio littorio, nel sottofondo delle campane del Duomo. «È reato, puniteli » gridano i dimostranti dall’altra parte, sbeffeggiandoli e portandosi vicino al cordone di agenti.

    La polizia evita che i due contendenti vengano alle mani. È la goccia che fa traboccare il vaso. Gli autonomi lanciano uova contro le vetrate del portoncino laterale della chiesa, colpiscono anche gli agenti che partono con veemenza al contrattacco verso i portici. I ragazzi del Kep di Como e i simpatizzanti venuti da fuori, a questo punto, tirano fuori cubetti di porfido dagli zaini.

    La guerriglia va in scena sotto gli occhi increduli dei comaschi che assistono dai margini della piazza, i giovani si ritirano sotto i portici, in mezzo a gente comune che assiste alla scena. Partono manganellate e spintoni che colpiscono nel mucchio, piovono pietre e altre uova si spalmano sul selciato. I contusi alla fine saranno numerosi, anche tra chi non partecipava alla manifestazione. La polizia sequestra alcuni zaini, mentre gli “squatter” scappano da via Cinque Giornate, e la polizia li disperde, mentre un uomo che si stava recando in chiesa, stretto nella morsa del fuggi fuggi generale, perde l’equilibrio e cade. La piazza resta sotto assedio fino alle 19, quando gli estremisti di destra, 250 circa, escono dal Duomo e cantano cori, sventolando sciarpe del Como calcio. Gli agenti li isolano in via Magistri Comacini e poi li scortano fino a Porta Torre. E piazza del Duomo ritorna con rabbia e paura al 1968.

  13. A scrive:

    “Il porco Roberto Fiore è il leader indiscusso delle forze neofasciste e portatore di quella continuità politica legata a filo al crimine reazionario tipicamente squadrista. Storico ed impunito militante, facente parte negli anni all’apice della lotta armata, in qualità di milite di prim’ordine, dell’organizzazione estremistica di destra “NAR” antagonista della sinistra rivoluzionaria.
    Si riconosce in esso la responsabilità politico-finanziaria del movimento xenofobo Forza Nuova e nell’aver istituito un modello di partito verticistico-militare sulla base nuda e cruda dell’ideologia razzisto-borghese attuata durante il periodo del Ventennio fascista.”

    ©

  14. Giuanin scrive:

    Questo post mi ha ricordato l’agghiacciante scritta con le “o celtiche” comparsa su un muro dello stadio Sinigaglia, quello accanto all’areoclub, dove si suggerisce la soluzione finale per gli omosessuali. Domenica era ancora lì, dopo circa un mese, che amarezza…

  15. Esilio volontario scrive:

    Mi sarebbe piaciuto essere a como il 30 per vederli passare tutti sti vecchi, perchè spero che siano tutti sulla ottantina, almeno, quei quattro gatti che manifesteranno a Como, perchè un giovane di vent’anni non puo avere idee cosi vecchie e sorpassate, idee, queste, che sono state veramente rigettate dalla storia, guardarli passare e magari cantargli una bella ciao sulla loro brutta testa rasata, magari con qualche sezione dell’Anpi…. “Sarà come mettere dei fiori nelle teste rasate…” Sogni perchè purtroppo non potro essere li però prometto che il trente un bella ciao me la canto lo stesso, da solo, in onore della libertà.
    Hasta siempre

  16. Settimio scrive:

    Non avete proprio nulla da fare che lamentarvi in continuazione, mi dispiace dirlo.
    Non vi va bene che manifestino? Fate pressioni in comune o organizzate una contromanifestazione, nessuno (credo) che ve lo vieti.
    Riguardo al ragazzo “vestito alternativo” non capisco che vuol dire, vestito da barbone? Vestito da fighetto? Vestito da donna? (lol)
    Se dovessero succedere disordini le forze dell’ordine interverranno, come a Genova alcuni anni fa… così nascerà un nuovo martire anche a destra (lol)

  17. Esilio volontario scrive:

    Bhe visto che mi è dato uno spazio pubblico in cui esprimermi dico la mia, non mi lamento, fosse per me e per la costituzione forza nuova dovrebbe essere fuori legge, quindi se si guarda la costituzione le “forze dell’ordine” avrebbero già douvuto intervenire… E comunque se si prova a organizzare una contromanifestazione finisce con cariche della polizia dalla nostra parte e macchine bruciate come a C.so Buenos Aires mentre le teste rasate possono continuare tranquillamente i loro vecchissimi cori razzisti e gli ancor più vecchi saluti rimani… Perchè non so se lo sai ma a Genova i casseurs scendevano dalle camionette degli sbirri e non si è mai sentito di provocatori nelle manifestazioni fasciste forse per la connivenza delle forze dell’ordine? Noooo non sia mai cmq io bella ciao me la canto lo stesso perchè c’è gente che è morta per cacciarli e questi sono ancora, li magari seduti anche in parlamento…
    Hasta siempre

  18. italiano scrive:

    vivo spesso all’estero e queste manifestazioni preoccupano davvero tanto.
    il saluto fascista e gli inni al razzismo.
    che qualcuno inventi una macchina del tempo e li rimandi nel passato.
    andate nei loro siti e nelle loro chat. vi renderete conto cosa pensano realmente e quali sono i loro pensieri.
    che trstezza
    siamo nel 2007 ?

  19. antifà-girl scrive:

    caro esilio volontario…
    purtroppo non saranno solo 4 vecchi…il neofascismo attrae anche molti ragazzi,affascinati da qst ideologia forte, che parla di superiorità, potenza….
    a como fn non ha molto piede…ma ricordiamoci che varese non è molto lontana….

  20. nobis scrive:

    ragazzi ma perche non la piantate sempre con sta logica stupida degli opposti estremismi?

    Ma volete maturare politicamente ? fate i rivoluzionari non i bambini capricciosi cavolo!

    Il nemico non si odia, si combatte!

  21. …..E INTANTO I VOSTRI AMICI STRANIERI CONTINUANO A STUPRARE…BRAVI COMUNISTI! SPERO LA PROSSIMA SARà VOSTRA MOGLIE SEMPRE SE VI PIACCIONO LE DONNE..

  22. raffo scrive:

    dai via..non è il caso di fare i compagni in questa italia……v’ammazzano tutti..perchè state sul cazzo a tutti…..

  23. raffo scrive:

    ma più che altro vi fate carico di situazioni impossibili altrui…come avete sempre fatto…..infatti io vi odio ….con tutto me stesso…….perchè avete favorito la demonocrazia….democrazia del diavolo…….morirete…e il male non è il fascismo…non ve lo dicono perchè ci stareste male…il vero male siete voi…..rompete il cazzo su tutto…e prendete le botte in cella al pub in strada….e il bello deve venire…..

  24. raffo scrive:

    ma poi invidiosi …la stessa invidia di chi ha una madre cornuta perchè il marito aveva capito tutto subito……..

Leave a Reply