Warning: Creating default object from empty value in /home/vivereacomoinfo/vivereacomo.info/wpmu-settings.php on line 45

Warning: session_start(): Cannot send session cookie - headers already sent by (output started at /home/vivereacomoinfo/vivereacomo.info/wpmu-settings.php:45) in /home/vivereacomoinfo/vivereacomo.info/wp-content/plugins/si-captcha-for-wordpress/si-captcha.php on line 763

Warning: session_start(): Cannot send session cache limiter - headers already sent (output started at /home/vivereacomoinfo/vivereacomo.info/wpmu-settings.php:45) in /home/vivereacomoinfo/vivereacomo.info/wp-content/plugins/si-captcha-for-wordpress/si-captcha.php on line 763
Come t’umilio il bimbo : Vivere a Como
Your site
January 16, 2018, 12:56 pm

Come t’umilio il bimbo

Gentile Veronelli, mi faccia il piacere e ci tolga un grande dubbio. Chi non paga lo fa A perchè non ce la fa a tirare a campare dignitosamente e la retta ha il suo peso, B sono i soliti stronzi che possono ma fanno i furbi. Ergo mettiamo in stand.by la privacy un attimino e rendiamo pubblici nomi, cognomi, dichiarazione dei redditi e poi, solo poi, vai di correttivo. Non si umilia la gente come fate voi. Saluti


Come t’umilio il bimbo

10 Comments

  1. mamma scrive:

    Non so se si può fare, appunto per la privacy, ma se lo fanno non fanno altro che fare giustizia. Secondo me son più i ricchi furbi e qualche famiglia in difficoltà, ma dei due i primi senzaltro sono di più.

  2. Speaker's corner scrive:

    BBEH BBEH BBHEE !!… ragazzi, i ricchi e i figli dei ricchi se la cavano sempre .. vuoi perchè conoscono il TIZIO e il CAIO, L’ARCIVESCOVO , Il PRELATO dell’ultima ora che puÓ aiutare a salvare la faccia.
    .. i poveri invece, non hanno scelta, sono costretti a subire l’umiliazione del tipico commentino: “poverino fa pena non puÓ neanche pagare la mensa al figlio !!!” A sto punto chiamiamo le damine di san vincenzo, oppure facciamo l’inchino e baciamano al “signorotto” del quartiere pregandolo che ci faccia cascare le briciole dal suo tavolo.. ♥

  3. nsuprinz scrive:

    Non capisco perchè il patto con la guardia di finanza dorma, ma non era stato siglato un accordo? diano i nominativi alla gdf che ci pensa lei se proprio proprio si vogliono coprire i nomi dei deficenti che fan finta di dimenticarsi la retta FACENDO MANGIARE nel frattempo. Non si scarica su degli innocenti le malefatte dei genitori, e nel caso di reale difficoltà (guardare isee-redditi) si aiuti. Non vorrei mai che il paparino e la mammina avessero beni intestati a comoditè risultando dei poveracci che vanno dal Pèsciatt a farsi il sushi in bmw

  4. fma scrive:

    Non conosco la realtà effettuale della cosa ma se i criteri, le ragioni e le eccezioni a tutela dei più deboli, fossero quelli esposti nell’articolo lo troverei un provvedimento di assoluto buon senso. A prescindere dalla parte politica che l’ha proposto.

  5. nsuprinz scrive:

    La tutela dei più deboli da psrte del comune di Como è già un ossimoro, ma dando per buona la buona intenzione della Veronelli facciano e garantiscano la pappa ai bimbi e chiamino la gdf che son pagati pure loro e se non ricordo male c’è pure la santa alleanza. Sbaglio o alla lamentela dell’ammanco di cassa da refezione si contrappone un volgare accantonamento di risorse per l’acquisizione di una quota mancabnte di UN FABBRICATO qual è il Politeama? scusate, tra le due cose siamo sicuri e certi che il peso sia stato ben ponderato ?

  6. fma scrive:

    E’ un mio limite: non riesco a considerare volgare l’accantonamento di risorse in sé, se mai qualcosa di indispensabile se ti prefiggi un’operazione per cui servono denari.
    Si può discutere sui fini.
    Domando: per il bene comune è meglio continuare a sopportare i genitori morosi (e abbienti) piuttosto che acquisire la quota mancante del Politeama?

  7. nsuprinz scrive:

    Sarebbe ideale controllare e punire i furbetti, assistere quelli in difficoltà e al momento procrastinare la seconda, che non mi pare essenziale e non è neppure certo che vi siano delle condizioni certe, anzi pare proprio che non ci siano e stop, diversamente avremmo un verbale o un documento sottoscritto dalle parti dall quale evincere il contrario. Mi risulta peraltro che vi sia uno stato di manutenzione dei plessi scolastici non proprio eccellente, con bidelli che sprofondano nei tombini in giardino, con pareti in cartongesso a mollo spesso e volentieri. Magari accantoniamo per quello, o per altre necessità, che direi non mancano.

  8. fma scrive:

    Of course.

  9. sveta scrive:

    L’acquisizione di una parte del Politema sembra effettivamente inutile, anche in visione futura, vista la non volontà di cessione di quote da parte di alcuni. Perchè non deviare quei soldi su qualcosa di più concreto?

  10. Sveta, concordo pienamente circa il Politeama, se incontri in giro il Lionetti glielo spieghi ore favore?

Leave a Reply